contacts
facts & critics
who

 

Comunicato stampa dell'evento: Scrive il Prof. Carlo Franza (Master Beni Culturali IED MILANO): “Guarda è tutto fatto” direbbe Rainer Maria Rilke. Non è l’abbaglio del fuoco,né la memorabilità del dettaglio a dare a questa pittura di Roberta Marinaro il punto di vista assoluto. La sua intima provocazione,tanto più intima e spontanea, e animata da un sotteso delirio che fa danzare persino l’anima,si affida a un mare di luce che interagisce, tra ardenze e ombre, su orizzonti e paesi celesti. A questa fissità informale che si scalda a mò di nuvole colorate vagando nella celeste estasi del loro eterno buio, la Marinaro aggiunge con sguardo furtivo quelle tracce di contemporaneo, di desiderio del mondo, di neopop-art che saetta nella sua mitologica bellezza”.

 

Prof.Carlo Franza,
curatore della mostra "La danza dell'anima", Roma, Centrale Ristotheatre, Febbraio 2008

 

 

In occasione dell’inaugurazione della mostra personale di pittura dell’artista Roberta Marinaro, ho potuto godere contemporaneamente - da osservatore privilegiato perché accompagnato dalla pittrice - della bellezza delle opere in mostra e del confronto interpretativo con la giovane, ma già matura artista, che fa del gusto per il bello il suo vissuto. 
     Roberta ama dire che si muove “sospesa a 30 cm da terra” e si nutre di “pane, amore e fantasia” ed è esattamente questo che si prova ad osservare le sue opere: ci si sente immersi in un mondo di colori fiabeschi eppure pulsanti di realtà, dove le sfumature diventano pensieri indefiniti - ma sempre rassicuranti - di quell’anelito per il bello che soddisfa l’anima e la mente, avvolgendo di emozioni la prima ed arricchendo la seconda con poetici esplicativi titoli che aiutano nella comprensione di opere spesso aniconiche, mai ermetiche. Anzi, l’universale fruibilità del messaggio espressivo della Marinaro arriva ad estrinsecarsi in veri momenti di didattica dell’immagine e di pedagogia del gusto, tanto da farla considerare un’artista già ampiamente capace di alte esplorazioni intimistiche e di perfezione tecnico-stilistica, grazie anche alle sue chiare e ben definite competenze professionali nel mondo della grafica e della comunicazione.
     Inoltre, ci sembra di poter affermare che, per il talento estetico della brava e poliedrica Marinaro, non è affatto difficile ipotizzare quell’universale riconoscimento – fatto di consenso  e considerazione – che annovera i meritevoli nel mondo dell’arte pittorica contemporanea.
     Insomma, da una visita alle opere della termolese, inquesto caso la mostra "Sulle Nuvole", visitabile fino al 30 settembre 2008 presso il Castello federiciano, si esce con un sicuro arricchimento culturale e con la sensazione di aver ricevuto in dono un coloratissimo fiore per ornare l’angolo più bello della propria dimora, abitativa o dell’anima.

 

Prof. Matteo Cilla

 

 

Exibart.com Roberta Marinaro
 

Un grazie affettuoso al Prof. Carlo Franza e al Prof. Matteo Cilla

 

contacts
facts & critics
who
 
< home page